Crea sito
GUARDIE ECOLOGICHE VOLONTARIE |home|
I cacciatori potranno attraversare le aree protette in periodo di attività venatoria ?
sarà vero?
Disinformazione pericolosa(vedi articolo)
Si sta diffondendo in questi giorni sul web, la notizia che, sia decaduto il divieto da parte dei cacciatori di introduzione o  l'attraversamento di aree protette con armi
Alcuni siti web forse poco obbiettivi, sull'emotività dell'abrogazione  della legge regionale 70/96 che ha portato  al conseguente decadimento dei quesiti referendari e  la cancellazione del referendum regionale  sulla caccia, hanno dato risalto a questa notizia come fosse cosa già attuale e fatta.
Non si sa se l'intento  è  di sanare una situazione su strade  ad elevata percorrenza site in aree protette, che ponevano in difficoltà gli organi accertatori di vigilanza e gli stessi cacciatori, o è semplicemente un modo per aprire un varco nelle roccaforte dei parchi.
Quale sia la ragione,un fatto è certo :   la finanziaria 2012 inserisce sì un articolo nuovo nella Legge Regionale n°19/09 sulle aree protette ma  rimanda  la disciplina dell'introduzioni di armi  ad un successivo provvedimento della Giunta regionale, (sentita la Commissione Consiliare competente), che dovrà distinguere l'introduzione nel parco di armi (area protetta ) dall' attraversamento con armi su strade  presenti nelle aree protette, provvedimento che ad oggi non esiste.
Non bisogna poi dimenticare che il vero divieto  discende da una legge nazionale 394/91 art11 che non può essere elusa da alcuna normativa di rango inferiore come una legge regionale, un  regolamento o un qualsiasi provvedimento regionale.
Sarà quindi interessante vedere come si articoleranno i nuovi provvedimenti della Giunta Regionale che in ogni caso dovranno tener conto di una Legge dello Stato.