Crea sito
             

     |     home
strade a fondo naturale
E' regolare  un percorso effettuato con un mezzo motorizzato  perchè considerato  strada a fondo naturale?
Estrapolando un  concetto già presente nel Codice della Strada e distorcendo le motivazioni di una sentenza su un ricorso, molti oggi si sentono autorizzati al transito su un qualsisi sentiero, strada , tratturo, mulattiera su qualsiasi mezzo motorizzato.
La sentenza riguardava il caso di un motociclista che riteneva legittimo e non punibile il transito su una strada sterrata, in assenza di segnaletica adeguata.
Il ricorso venne accolto sulla base che in Liguria non esisteva una sanzione che vietava di fatto od impediva il transito sulle strade a fondo naturale .
La norma ligure  a tutela del territorio, vietava infatti solo il transito al di fuori dalle cosidette strade e per un errore di verbalizzazione, fu contestato un percorso fuoristrada  che di fatto  era avvenuto su una strada  sterrata.  
Su questa base i giudici ribadirono che concetto di strada era definito dal CDS (codice della strada), e se contestazione era da fare, era in base al CDS  e non in base ad una legge regionale che  non prevedeva nella fattispecie nessuna sanzione al riguardo.
Tutto qui? No  gli utenti motorizzati ed amanti del fuoristrada hanno costruito su questa sentenza, un concetto giurisprudenziale inesistente, e cioè che qualsiasi strada o definita tale può essere percorsa con un mezzo motorizzato solo perchè non esiste un cartello.Stando a questa tesi allora un TIR, un furgone... potrebbe percorrere un sentiero di montagna o una qualsiasi mulattiera?
Una tesi che fomenta tanta disinformazione e che  l'Avvocato Martino Filippi di Bologna, chiarisce con delle considerazioni a dir poco azzeccate, spiegando quale sia invece la realtà dei fatti anche secondo quanto disposto dal codice della strada.